Anpas, OdV Federate e la Protezione Civile

IMG_0177_600x400

Dal primo intervento di protezione civile nazionale per portare soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto di Reggio Calabria e Messina nel 1908, passando per gli interventi degli ultimi eventi calamitosi che hanno colpito l'Italia fino all'attività di prevenzione sui rischi della campagna Io non rischio, la protezione civile è una delle attività portanti di Anpas. Da sempre le nostre associazioni operano in questo campo perché è alla base degli scopi e dello spirito di solidarietà dei volontari delle pubbliche assistenze Anpas. 

A livello operativo è senz'altro, dopo i servizi di trasporto sanitario, quello che impegna il maggior numero di mezzi e volontari. La struttura Anpas è capillare, parte dalle realtà comunali e attraverso province e regioni, si ricompone nell'ambito nazionale. Le attrezzature disponibili hanno raggiunto, numericamente e quantitativamente, livelli di tutto rispetto. I volontari sono una certezza di professionalità, grazie anche al lavoro di formazione dei Comitati Regionali Anpas. 

L'organizzazione della protezione civile Anpas comprende un responsabile nazionale con compiti di collegamento con le istituzioni, con le altre realtà di protezione civile e di coordinamento interno; un responsabile operativo che gestisce gli interventi; un gruppo di lavoro al cui interno sono compresi i responsabili regionali e ad una sala operativa h24. Questo schema si ripete a livello regionale. 

La protezione civile dell'A.N.P.AS. interviene su allertamento del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, mentre ai livelli comunali, provinciali e regionali l'allertamento è opera delle autorità locali competenti e le associazioni intervengono con mezzi e risorse volontarie locali in piena autonomia dopo aver informato la Sala operativa nazionale e la segreteria dell'A.N.P.AS. Queste ultime resteranno a disposizione per allargare l'intervento di aiuto in caso di necessità. Questo sistema, progressivamente perfezionato, sta dando ottimi risultati. 

Le pubbliche assistenze Anpas che fanno protezione civile sono 350 sparse su tutto il territorio nazionale con circa 300 mezzi e 11.000 volontari attivi, ai quali si aggiungono, nei casi di grandi calamità, tutti i volontari A.N.P.AS. che operano nei vari settori (soccorso, sociale, ecc.). Intervengono in tutte le calamità, locali e nazionali. Importante è il lavoro svolto sul terreno della prevenzione, soprattutto per ciò che riguarda la tutela ambientale (antincendio, controllo corsi d'acqua, controllo area a rischio di inquinamento, ecc.). Dal 2011 infatti Anpas ha proposto e condiviso con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, INGV e Reluis, la campagna di prevenzione Io non rischio

La Federazione annovera tra le sue associate diverse realtà che si occupano di protezione civile, che operano prevalentemente in ambito nazionale con Anpas Nazionale in sinergia con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. Sono circa un centinaio i Volontari del Soccorso che in caso di calamità naturali o macro-emergenze intervengono dando supporto tecnico nell'ambito della Protezione Civile.

Le Organizzazioni di Châtillon-St. Vincent, Valtournenche, Verres, Brusson, Champorcher e Gressoney, oltre a svolgere l'attività di Soccorso e Trasporto infermi in Convenzione con il 118 dell'Azienda USL Valle d'Aosta, dal 2011 interagiscono congiuntamente per sviluppare l'attività di Protezione Civile in ambito di maxi-emergenze e emergenze non convenzionali, così come da indirizzo politico delineato negli ambiti dell'attività descritta nei singoli Statuti delle Organizzazioni. 

L'attività in ambito di Protezione Civile è finanziata direttamente dalle Organizzazioni che ne costituiscono l’ossatura ed è coordinata dalla Federazione Regionale delle OdV del Soccorso della Valle d'Aosta e diretta dall'ANPAS Nazionale e quindi in interconnessione con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. 

La decisione di mettere in sinergia uomini, mezzi e risorse economiche, ha come scopo principale quello di ottimizzare gli investimenti nonché di creare un sistema efficiente ed efficace in caso di intervento operativo. Ogni iniziativa in essere, inoltre, verte verso la perfetta collaborazione e integrazione con il Comitato ANPAS PIEMONTE, in un’ottica comune di interscambiabilità e soprattutto di efficienza.  

Le unità di Protezione Civile operano anche come elemento di coordinamento e addestramento preventivo e sensibilizzazione della popolazione collaborando e svolgendo iniziative di interesse nazionale con progetti specifici finanziati dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, ne sono un valido esempio i campi scuola per i giovani della nostra regione oppure la campagna "Terremoto io non rischio". 

Per aderire singolarmente è sufficiente diventare Volontario del Soccorso iscrivendosi presso una delle organizzazioni che aderiscono al progetto Protezione Civile Anpas Valle d’Aosta.

 

 






Le Organizzazioni che aderiscono al progetto Protezione Civile Anpas sono:

OdV e Referente 

Brusson | Leveque CLaude

Champorcher | Flaviano Guarda

Chatillon-St. Vincent | Mauro Cometto

Gressoney Erste Einschreiten | Paola Casagrande

Valtournenche | Mario Benech

Pronto Soccorso e Solidarietà Sociale Verres |Belloro Giampiero

 

 

Referente Regionale Protezione Civile Anpas Valle d'Aosta

Benech Claudia 

Vice Referente Regionale Protezione Civile Anpas Valle d'Aosta

Machet Valeria

Segreteria Regionale Protezione Civile Anpas Valle d'Aosta

Ravicchio Elena


Che cos'è la Protezione Civile Anpas
email RESPONSABILE REGIONALE PC ANPAS VdA